casa editrice la fiaccola

C'è la firma di Engineering dietro alla nuova linea 3 driverless a CopenhagenRealizzato il sistema di automazione e controllo degli Impianti Civili


L'apparato tecnologico di base firmato da Engineering è stato reso operativo. Il taglio del nastro effettuato. Non è più solo un progetto su carta la nuova linea 3 driverless Cityringen di Copenhagen, articolata su 17 stazioni e 5 pozzi di galleria che corrono tra i quartieri di Vesterbro, Nørrebro e Østerbro, collegandoli con Frederiksberg e il 'cuore', il centro storico, della località della penisola scandinava. 

A rendere possibile l'erogazione del servizio è il sistema di automazione e controllo degli Impianti Civili che Engineering ha curato per conto della Joint Venture Copenhagen Metro Team (JV CMT), a partire dalla fase di progettazione, per proseguire con la fornitura e l'installazione.

"L’inaugurazione della driverless Cityringen Metro di Copenhagen è per noi un ulteriore tassello nell’importante percorso di specializzazione che abbiamo compiuto negli ultimi anni nell’ambito delle infrastrutture e, in particolare, dei trasporti - ha dichiarato Carmine Rossin, Head of Transportation&Infrastructure Business Unit di Engineering -. Oggi stiamo portando a un nuovo livello tutti i sistemi di controllo, nonché di gestione delle emergenze, grazie a tecnologie come il Digital Twin. In un mondo sempre più complesso, in cui i fattori di rischio si moltiplicano esponenzialmente, è cruciale avere strumenti e sistemi che consentano di identificarli e governarli con immediatezza, anche prima della loro effettiva manifestazione".

Il know how trasfuso da Engineering nel progetto della metropolitana di nuova generazione di Copenhagen ha beneficiato delle conoscenze acquisite dall'azienda, in attività analoghe, in Europa (Bruxelles), Stati Uniti (Baltimora) e America Latina (Rio de Janeiro e Lima) e Asia-Arabia Saudita (Riyadh). 

"Abbiamo implementato, e stiamo implementando, i sistemi di monitoraggio e controllo, integrando le più avanzate tecnologie abilitanti, con ottimi risultati [...] lavorando anche al fianco di importanti contractor come Salini - ha ripreso Rossin -. Siamo convinti che nel settore delle infrastrutture le competenze italiane possano fare la differenza in tutto il mondo".

Engineering ha incluso all'interno dei siti periferici armadi di automazione, apparati di network, Controllori a Logica Programmabile (PLC), schede di acquisizione e controllo remote

Tutto può essere quindi controllato attraverso un unico sistema, dal funzionamento delle scale mobili e degli ascensori, alla illuminazione ordinaria di edifici, aree comuni e galleria (anche d'emergenza), dalla gestione delle pompe di aggottamento (per il prosciugamento dell'acqua di falda), dei condizionamenti, della ventilazione di areazione e in caso di emergenza, a quella legato al pannello per attivare gli scenari di emergenza incendi, a disposizione esclusiva dei pompieri.  

La realizzazione di test simulativi in laboratorio, con conseguente validazione del software e dell'architettura con riferimento agli standard safety SIL1 delineati dalle norme EN50128, consente inoltre di porre in essere altre possibili procedure operative connesse al possibile sviluppo di situazioni 'roventi' su una o più delle carrozze della metropolitana danese, sia che viaggi ancora in galleria, sia che abbia già raggiunto una stazione.

Partner