Innovazioni high-tech di 11 start up israeliane presentate ai manager CAVSicurezza, digitalizzazione, sostenibilità: la strada tracciata dalla concessionaria del Passante di Mestre


Nella giornata del 13 dicembre 2021, Concessioni Autostradali Venete-CAV S.p.A., in collaborazione con la Missione Economica di Milano del Ministero dell’Economia dello Stato di Israele, ha organizzato un roadshow con alcune start up e aziende israeliane.

Gli incontri sono stati preceduti dai saluti istituzionali di Luisa Serato, Presidente di CAV S.p.A., Ugo Dibennardo, CEO di CAV S.p.A., Elisa De Berti, Vicepresidente della Regione del Veneto e Jonathan Hadar, Ministro responsabile della Missione Economica di Israele a Milano.

Le 11 start up israeliane presenti (in video collegamento da Israele) hanno presentato le loro soluzioni ai dirigenti e al personale di CAV, con uno spazio dedicato alle domande sulle tecnologie presentate.

CAV è da sempre attenta alle tematiche dell’innovazione e del progresso tecnologico, in particolare nei settori della sicurezza, tecnologia e ambiente, come dimostra anche il progetto lanciato a febbraio in collaborazione con Mobileye, start up israeliana acquisita da Intel.

(descrizione)

L'innovazione tecnologica attuata da CAV, attraverso un processo interdisciplinare di progetti e applicazioni infrastrutturali, ha permesso di realizzare una trasformazione digitale in grado di garantire i più alti standard di sicurezza, affidabilità e monitoraggio, sia delle infrastrutture che del traffico. Sono stati attivati nuovi servizi per migliorare il comfort di viaggio e le informazioni in tempo reale, il tutto utilizzando sistemi avanzati di dialogo tra veicoli e infrastrutture, nell'ottica di una crescita più sostenibile e qualificante per il settore della mobilità.

Per l’AD di Concessioni Autostradali Venete, Ugo Dibennardo: "CAV sta realizzando un innovativo sistema di viabilità integrata, flessibile e interdipendente, mettendo al servizio della sicurezza e della mobilità l’innovazione, la tecnologia, la sostenibilità, la digitalizzazione e l’integrazione dei dati: tutti aspetti diventati fondamentali durante l’emergenza pandemica. La collaborazione con il team e le start up israeliane ci permette di progettare e realizzare nuovi e decisivi step di questo percorso di sviluppo, con l’obiettivo di aumentare e qualificare ulteriormente la sicurezza e l’efficienza della nostra rete".

"La strategia per il futuro della nostra Società – ha aggiunto la Presidente di CAV Luisa Serato - è sviluppare nuovi investimenti a beneficio del territorio, creando sinergie e valore puntando su pilastri specifici come: il progetto eROADS, la sicurezza e la fluidità della rete stradale, l'ambiente e il territorio e un sistema multimodale per il trasporto strada-ferro-porto. Queste politiche guidano CAV verso uno sviluppo orientato alla sostenibilità e impegnato a promuovere un modello di gestione della mobilità orientato alla salvaguardia e tutela del territorio per le generazioni future".