Colonnine SOS e armadi innovativi per gallerie in vetrina a Sicurezza 2021Ermes Elettronica porta le sue novità stradali alla fiera di Milano Rho (22-24 novembre)


Dal 22 al 24 novembre Ermes Elettronica sarà presente con uno stand alla fiera Sicurezza che si terrà presso il polo di Milano-Rho.

La protezione delle infrastrutture critiche, in particolare in ambito stradale, sarà al centro della proposta dello stand dell'operatore veneto, nome di grande affidabilità della tecnologia Made in Italy al servizio delle reti di trasporto.

(descrizione)

 

In particolare, i visitatori potranno trovare e osservare da vicino, tra l'altro, la colonnina SOS in GSM/GPRS, di cui abbiamo già parlato su leStrade (leggi l'articolo completo); una nuovissima colonnina SOS in LTE/4G che integra a bordo il collegamento video e che può essere utilizzata per centralizzare altri tipi di informazioni, per esempio quelle relative a sensori meteo o di altro genere; l'armadio SOS di galleria che sarà installato all'interno del tunnel del Frejus in corso di ultimazione.

 

Lo stand Ermes Elettronica: D09 E10 Padiglione 5, fiera Milano Rho.

 

Tre le aree tematiche:

  • Sistemi dedicati alle applicazioni per le infrastrutture critiche quali strade, autostrade, metropolitane, ferrovie, porti e aeroporti (per l'appunto);
  • Sistemi destinati all'integrazione con impianti di sicurezza di terze parti (antintrusione, controllo accessi, televisione a circuito chiuso) con l'obiettivo incrementarne il livello di sicurezza complessivo;
  • Sistemi rispondenti a specifiche normative di settore (principalmente prevenzione incendi).

Tornando alle infrastrutture, ancora qualche cenno sulle novità. La colonnina SOS per installazione in itinere con collegamento in LTE/4G, grazie alla sua larghezza di banda, oltre all'audio, come anticipato, supporta anche il video e quindi può essere usata sia per la visualizzazione delle aree circostanti, sia come punto di raccolta di molteplici informazioni (situazione meteo con temperatura, pioggia, vento, ecc. o quelle relative al monitoraggio di infrastruttura poste in prossimità come ponti e viadotti). Naturalmente l'apparato può essere alimentato con pannelli fotovoltaici e, a tutti gli effetti, si candida a costiture un tassello importante dello sviluppo delle future Smart Road.

Il tunnel del Frejus, da parte sua, quando entrerà in esercizio sarà il traforo doppia canna più lungo d'Europa (misura oltre 13 km) e quindi l'unità SOS ad esso dedicata utilizzerà un collegamento in fibra ottica e protocollo SIP. Elemento della massima importanza per questo tipo di installazioni è la possibilità di gestire interamente da remoto la dignostica, la configurazione e l'eventuale upgrade delle release software installate.

Appuntamento, dunque, a Sicurezza 2021. Con la sicurezza naturalmente e, insieme, con la tecnologia.

(descrizione)