Verso la mobilità sostenibile e oltreA Bologna torna il tram, i rilievi topografici a Siteco Informatica

Prossima fermata? Bologna. Il capoluogo dell'Emilia-Romagna avrà la sua linea tramviaria entro il 2025. Siteco Informatica ha eseguito i rilievi topografici per la progettazione di fattibilità tecnica ed economica della Linea Rossa, in seguito alla pubblicazione della gara d’appalto aperta a livello europeo lo scorso luglio.

Come da progetto, il tracciato del tram si articolerà per circa 15 chilometri con due capolinea: il primo sarà a Nord-est della città presso il Parco Agroalimentare di San Donato, e il secondo sarà a Nord-ovest, zona Borgo Panigale, passando per il centro storico.

Il piano vede la collaborazione del Dipartimento di Ingegneria dell'Università di Messina nell'ambito dell'incarico assegnato a Siteco dal raggruppamento temporaneo di progettisti (Systra Sa, Systra-Sotecni Spa, Architecna Engineering Srl, Studio Mattioli Srl, Aegis Srl Cantarelli & Partners e Leonardo Srl).

(descrizione)

Con il sistema Mobile Mapping sono stati rilevati circa 30 km di strade. Il Siteco Road-Scanner4 (4a generazione di sistemi ad alto rendimento) è stato attrezzato con una telecamera panoramica Ladybug5, due laser scanner Faro S70, un sistema inerziale Landins Ixsea, e un odometro DMI. I dati raccolti sono stati poi processati con il plugin Road-SIT Survey in ambiente AutoCAD.

Questo ha permesso di caricare le nuvole di punti sui filmati, estrarre le pertinenze stradali e aggiungere rapidamente le quote. Tutti gli oggetti possono essere visualizzati anche in formato 3D (marciapiedi, muri, pali, etc.), favorendo in tal modo una visione realistica e completa. Il rilievo ha interessato marciapiedi, rampe disabili, edifici e recinzioni, pali dell’illuminazione pubblica, pali elettrici e semafori.

Partner