casa editrice la fiaccola

ANAS lancia quattro bandi di gara per il monitoraggio strumentale delle opereLe imprese hanno tempo per candidarsi sino al 9 gennaio 2020


Misurazioni continue, tramite sensori, delle caratteristiche dinamiche di ponti e viadotti per riuscire a rilevare e a intervenire tempestivamente in caso di variazioni nel comportamento delle strutture.

Sono quattro i nuovi bandi di gara per il monitoraggio strumentale delle opere, del valore ciascuno di tre milioni di euro, pubblicati in Gazzetta Ufficiale da ANAS (società che fa capo al Gruppo FS Italiane).

Le ditte che si aggiudicheranno gli appalti in accordo quadro forniranno e installeranno sensori accelerometrici sulle portanti delle strutture. La selezione si è conclusa con la scelta di un centinaio circa, stabiliti a partire da parametri architettonici e geografici (insistenza in un territorio soggetto a pericolo sismico e idraulico). È stata inoltre presa in considerazione la rilevanza della posizione del ponte rispetto ai percorsi di intersezione.     

I dati acquisiti confluiranno in un software, sviluppato anche grazie al supporto richiesto a livello accademico, che li elaborerà. Varranno a integrare, dal punto di vista informativo e funzionale, l'attività periodica di sorveglianza a cura dei tecnici di ANAS. La società delle strade potrà così programmare per tempo gli interventi manutentivi che appariranno rilevanti ai fini della sicurezza degli automobilisti.  

Le imprese che desiderano candidarsi devono caricare le proprie offerte in formato digitale e la documentazione richiesta sul Portale Acquisti di ANAS, entro le ore 12 del 9 gennaio 2020.

Partner