casa editrice la fiaccola

Smart Road, il MIT istituisce l'Osservatorio tecnicoLe "strade intelligenti" saranno contraddistinte da un logo


Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) ha istituito l’Osservatorio tecnico di supporto per le Smart Road e per il veicolo connesso e a guida automatica (per leggere il provvedimento integrale di istituzione dell'Osservatorio, clicca qui).

L’Osservatorio avrà il compito di coordinare le diverse iniziative locali presenti e future in ambito smart road e si occuperà della promozione e del supporto di studi, ricerche e approfondimenti, con particolare attenzione al tema "sicurezza". A tal scopo, potrà avvalersi di soggetti interni ed esterni al Ministero di comprovata professionalità ed esperienza, senza alcun onere per l’Amministrazione.

Tra le attività previste, anche la pubblicazione di una relazione annuale sull’attività svolta e sullo stato dell’arte delle iniziative individuate sul territorio nazionale in ambito smart road e veicoli connessi e a guida automatica. Al provvedimento che regola il funzionamento dell’Osservatorio è allegato il logo con il quale si potranno riconoscere le strade che avranno assunto la qualifica di "Smart Road".

(descrizione)

(il logo ufficiale che consente di riconoscere le infrastrutture viarie con la qualifica di "Smart Road").

L’Osservatorio, previsto dall’art. 20 del D.M. 70/2018 (G.U. Serie Generale n. 90 del 18.04.2018), è presieduto dal Direttore Generale per i Sistemi Informativi e Statistici ed è composto da 4 Direttori Generali come membri effettivi, (il Direttore Generale per la Motorizzazione, il Direttore Generale per la Sicurezza Stradale, il Direttore Generale per le Strade e le Autostrade e per la Vigilanza e la Sicurezza nelle Infrastrutture Stradali e il Direttore Generale per la Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali), insieme a due rappresentanti della Struttura Tecnica di Missione per l'indirizzo strategico, lo sviluppo delle infrastrutture e l'alta sorveglianza.

Partner