leStrade web

logo fiaccola                     Facebook  Twitter  Google  Pinterest                          cookie policy

Banner Volvo CE

A+ A A-

Trasformazione digitale della mobilità

A22, un’autostrada “smart” capace di vincere le scommesse del futuro

Una radicale trasformazione digitale investe il settore dei trasporti, conducendo a profondi cambiamenti in termini di mobilità e ruolo degli operatori autostradali. Autostrada del Brennero SpA segue da vicino ogni novità in materia, puntando, come sempre, a farsi promotrice di nuove idee, specie laddove le stesse promettano impatti positivi nella gestione dell’arteria. Che l’innovazione debba essere uno dei principali motori dell’agire societario è profonda convinzione dell’Amministratore Delegato, Walter Pardatscher, e del Direttore tec- nico generale, Carlo Costa, sempre pronti a sperimentare novità tese a garantire livelli ancora più elevati di sicurezza per l’utenza, nuove modalità di regolazione del traffico, migliorie del comfort di guida e, non ultimo, più elevato benessere per i territori attraversati dal nastro autostradale. “Attualmente, tra le tante attività societarie, l’impegno di Autobrennero punta anche alla partecipazione in progetti di investimento incentrati sullo sviluppo digitale e sull’utilizzo sempre più ampio dell’ICT - ha dichiarato l’ingegner Pardatscher -. Stiamo implementando i sistemi ITS già esistenti lungo la tratta e sviluppando nuovi progetti nell’ambito dei sistemi cooperativi per lo sviluppo di un’infrastruttura intelligente e connessa, anche a sup- porto di sistemi di guida autonoma in ambito autostra- dale, così da rendere l’arteria sempre più competitiva”.

L’attenzione nei confronti delle nuove frontiere del trasporto stradale ha portato la Società a partecipare al progetto C-Roads Italy (2017-2020), cofinanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma CEF. Si tratta di un progetto ambizioso, grazie al quale Autobrennero è entrata a tutti gli effetti a far parte del tavo- lo europeo dei sistemi cooperativi, accanto a player di rilievo internazionale, assumendo ruoli attivi e propositivi nelle decisioni tecniche e gestionali volte all’implementazione dei sistemi C-ITS. “Il nostro supporto - ha specificato il Direttore Tecnico Generale, ingegner Carlo Costa - si concretizza soprattutto nella realizzazione di test di interoperabilità transfrontaliera delle tecnologie V2X con l’Austria. Ad un utente dotato di sistemi cooperativi, l’interoperabilità renderà possibile viaggiare lungo la rete stradale europea percependola come un unico grande sistema”. Nell’ambito del progetto saranno inoltre testate due applicazioni di guida automatica, rispettivamente sviluppate da IVECO e da FCA-CRF e principalmente sperimentate lungo l’A22: il Truck Platooning (per mezzi pesanti) e l’Highway Chauffeur (per mezzi leggeri), implementando così il set di servizi raccomandato dalla C- ITS Platform della Commissione europea. Con questo e altri progetti, Autostrada del Brennero conferma la propria sensibilità e il proprio impegno nello sviluppo di una mobilità sempre all’avanguardia.

www.autobrennero.it

 

Torna in alto
doto vuoto

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente