leStrade web

logo fiaccola                     Facebook  Twitter  Google  Pinterest                          cookie policy

Banner Volvo CE

A+ A A-

#amamiebasta, campagna Anas contro l’abbondono degli animali

Ogni anno nei mesi estivi si ripete un triste, deprecabile e penalmente perseguibile fenomeno che coinvolge anche la rete infrastrutturale: l’abbandono degli amici domestici prima di andare in vacanza. Anas e Lega Nazionale per la Difesa del Cane hanno lanciato una campagna contro l’abbandono degli animali in strada: “#amamiebasta”.

Abbandonare i quattrozampe è a tutti gli effeti un atto di vigliaccheria che spesso determina anche incidenti stradali, mettendo a rischio sia la vita degli automobilisti sia degli animali. Porvi la massima attenzione e sensibilizzare sulle sue possibili conseguenze significa anche, dunque, garantire maggiore sicurezza a chi si mette in viaggio, salvando inoltre un numero maggiore di cani.

Chi abbandona un animale, infatti, non commette solo un reato penale (Legge 20 luglio 2004, n.189), punibile fino a un anno di reclusione, ma potrebbe rendersi responsabile di omicidio colposo qualora causasse un incidente stradale mortale.

L’iniziativa #amamiebasta si unisce al piano predisposto da Anas per offrire un viaggio sicuro, confortevole e informato in occasione dell’esodo estivo, che prevede il monitoraggio h24 della rete, l’assistenza per il pronto intervento e una ampia scelta di canali di infomobilità.

Se si incontra un cane abbandonato, spiegano Anas e Lega Nazionale per la Difesa del Cane, occorre contattare le forze dell’ordine (Polizia stradale/Carabinieri/Polizie locali/Vigili del Fuoco), organi preposti per legge a intervenire.  Nel caso in cui si assista in modo diretto all’abbandono di un animale, è bene prendere il numero di targa da segnalare alle autorità competenti per favorire l’individuazione dei colpevoli. Per tutti i dettagli clicca qui.

www.stradeanas.it

 

 

Torna in alto
doto vuoto

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente